L’esperienza acquisita fin dal 1974 nella progettazione e realizzazione di impianti elettrici e nell’automazione industriale è stata fondamentale per la realizzazione del CHiP50, il cogeneratore pensato per le piccole e medie attività che necessitano di energia termica.

Il cogeneratore ESPE CHiP50

Per ottenere il massimo dalla gassificazione del cippato di legno è necessario abbatterne drasticamente l’umidità, la cui percentuale non può essere superiore al 10%. Per ottenere un tale risultato ESPE ha progettato l’essiccatore ad alto rendimento WCD050, in grado di elaborare 49kg di cippato secco all’ora.

Il cippato così essiccato, viene convogliato al gassificatore tramite un apposito gruppo di carico. Nel gassificatore il cippato, portato ad alte temperature, si trasforma in gas (syngas) che, prima raffreddato mediante uno scambiatore e poi filtrato attraverso due gruppi di filtrazione, va ad alimentare un motore endotermico in grado di produrre energia elettrica tramite un alternatore ed energia termica mediante il recupero dei cascami termici.


Abbattendo la temperatura del gas nel sistema di raffreddamento si ottiene calore immediatamente disponibile tramite uno scambiatore per le diverse attività, dal riscaldamento ad altri processi industriali. Il motore alimentato dal gas prodotto dal cippato, è un motore appositamente costruito per funzionare a syngas, evitando quindi i problemi manutentivi e di garanzia dei motori endotermici adattati al funzionamento con combustibile diverso.