I grandi volumi d’acqua contenuti negli acquedotti potabili (italiani ed esteri) permettono alle aziende operanti nel settore energetico di ricavare centrali idroelettriche a partire da queste strutture, senza alterare la potabilità dell’acqua. Questo tipo di impianto consente di produrre energia a basso costo, sfruttando un potenziale che altrimenti resterebbe inutilizzato e, contemporaneamente, di risolvere il problema delle pressioni eccessive presenti negli acquedotti.


ESPE realizza questa tipologia di impianto usufruendo solamente dell’acqua in eccesso dell’acquedotto, garantendo la normale attività del sistema idrico. Le turbine impiegate dall’azienda, progettate e realizzate direttamente dalla propria divisione ingegneristica, assicurano le massime prestazioni poiché vengono realizzate con componenti di elevata qualità, adatti a questo tipo di impiego.

Le fasi di realizzazione di questa struttura si articolano in vari step. Dopo un’attenta analisi di fattibilità, vengono definiti i parametri qualitativi dei materiali da utilizzare e viene elaborato il progetto. Successivamente, viene realizzata e collaudata la turbina.
Ogni progetto è personalizzato sulle esigenze del singolo cliente. Oltre a fornire soluzioni chiavi in mano, ESPE si occupa di ristrutturazione e ottimizzazione di strutture esistenti.