Fin dalla sua progettazione, la Serie FX di ESPE si è differenziata da tutti gli aerogeneratori presenti ad oggi sul mercato. Ecco Perché:

  • La produzione è 100% italiana e conforme al Sistema Qualità ISO 9000
  • La struttura palare è stata studiata per conferire elevate prestazioni anche a bassi regimi di ventosità, grazie all'ampia dimensione della corda della pala (alto indice di solidità)
  • Pitch Control ad elevate reattività, appositamente progettato per far fronte a situazioni di vento mutevole; l comando del passo è di tipo oleodinamico a pistone, gestito da una valvola proporzionale, con possibilità di regolazione della velocità di raggiungimento della posizione e della risoluzione.
  • L'elevata reattività del Pitch Control permette alla macchina di erogare energia in modo continuativo al limite della potenza nominale fino al raggiungimento della velocità di cut-off, anche in condizioni di notevole turbolenza, condizione questa comune a macchine di questa potenza, installate a poca altezza da terra
  • Rispetto ad una macchina a pitch fisso, le sollecitazioni alle strutture date dai repentini cambiamenti di velocità del vento e non previsti dalle fonti bibliografiche, sono notevolmente smorzate, garantendo una vita utile maggiore all'aerogeneratore e una potenza costante anche a velocità vicine al cut-off

  • L'imbardata è comandata da un motoriduttore oleodinamico con sistema intelligente di smorzamento delle raffiche
  • La macchina è concepita nel rispetto delle più severe norme di sicurezza per l'operatore, con massima attenzione alle "via di fuga" e predisposizione di attacchi di sicurezza certificati
  • La risalita alla navicella avviene attraverso la scala esterna tramite di sicurezza con possibilità di recupero della persona infortunata da parte del secondo operatore e predisposizione all'interno della navicella di una barra di aggancio per l'evacuazione rapida assicurata ad una fune di sicurezza

Le operazioni di manutenzione ordinari all'interno della navicella e la verifica delle condizioni della ralla di imbardata, nonché le attività di ingrassaggio delle ralle di movimento passo pale, sono rese possibili grazie ad una scala di risalita e ad un ballatoio posto al di sotto della navicella stessa. Attraverso una scala di accesso, dal ballatoio si accede in sicurezza all'interno della navicella, dove si può eseguire la manutenzione.

La serie FX di ESPE è stata concepita con ben 4 sistemi di sicurezza, tutti progettati come sistemi passivi in grado di mettere tempestivamente la turbina in posizione di sicurezza in soli 5 secondi

1. Device Negative Control

In caso di guasto o superamento della velocità massima di esercizio, la macchina si mette in posizione di sicurezza con pale a bandiera senza necessità di alimentazioni ausiliarie ma con sistema ad accumulo elastico precaricato; non sono necessari UPS o alimentazioni di emergenza ausiliarie.

2. Negative Brake

In caso di guasto o superamento della velocità massima di esercizio, i freni di pitch e di imbardata agiscono sui relativi dischi freno con sistema ad accumulo elastico precaricato senza l’ausilio di alimentazioni di emergenza.

3. Rotor Lock Secure

Sistema meccanico di blocco del rotore attraverso un piolo attivato automaticamente a macchina ferma; questo sistema di sicurezza, oltre a garantire un supplemento di bloccaggio del rotore in fase di manutenzione ne garantisce il blocco totale anche in caso di forte vento e avaria.

4. Active Yaw Control

Il controllo di imbardata attivo permette all’aerogeneratore, oltre ad inseguire la posizione ideale per la massima performance, di porsi in posizione di fuori vento in caso di elevata ventosità e macchina ferma. Nel caso di condizioni meteorologiche estreme, l’Active Yaw Control completa l’efficacia degli altri sistemi di sicurezza.
Altre caratteristiche che rendono unica la serie FX.

Tecnologia di regolazione direct drive ad alta affidabilità con utilizzo di componenti dagli elevati standard qualitativi

Scopri Direct Drive

l’utilizzo di un generatore sincrono a magneti permanenti a bassi giri senza riduttore abbinato ad un inverter dual feed, permette di ottenere performance superiori, una regolazione delle curve di utilizzo molto accurate ed una ridotta rumorosità sui magneti dell’alternatore; oltre a questo il sistema è predisposto per il taglio superiore di eventuali picchi di potenza non accettati dal gestore di rete.

 

Utilizzo di sensoristica a bordo macchina che permette il controllo completo ed un monitoraggio efficace della turbina da remoto

Scopri la sensoristica

ogni aerogeneratore è dotato di sensori per il controllo del corretto funzionamento della macchina (encoder, trasduttori di posizione, finecorsa, stazione anemometrica) e sensori di messa in sicurezza (sensori di vibrazione, PT100, sgancio manuale di emergenza Cat. 1, sensori di posizione extra-corsa selezionati tra i migliori offerti dal mercato). I Software di supervisione sono il frutto di progettazione e sviluppo propri di ESPE, che ha messo in campo la sua decennale esperienza maturata in ambito di realizzazione di impianti di automazione e sistemi di processo industriali. In particolare, l’hardware ed il software di gestione sono stati realizzati impiegando un PLC industriale di primaria marca per la gestione dell’aerogeneratore, un PC industriale per l’interfaccia utente o lo storage dei dati, un software SCADA proprietario per la supervisione e gestione dell’impianto da remoto, accessibile per gli interventi manuali e il service remoto; non sono presenti apparecchiature o schede customizzate, per agevolare il reperimento della ricambistica nel tempo.

In opzione è possibile avere in dotazione un sistema di video-remotazione con server. Il quadro di controllo ed interfaccia utente e l’inverter di conversione sono posti dentro la base della torre per evitare l’installazione del locale esterno così da garantire una protezione supplementare contro le sovratensioni ed una maggiore protezione contro le effrazioni.

 


Patent pending: tutte le parti innovative inserite nella Serie FX sono brevettate.